Autore: marco1968

Mattia Manghi. Un piccolo Leonardo da Vinci

Mattia Manghi è uno studente di prima media che trovi per il corridoio di scuola a mostrare le sue invenzioni. Un piccolo Leonardo da Vinci che costruisce cose meravigliose per un ragazzino della sua età. Mi ha talmente affascinato che gli ho chiesto di parlarcene un po’. Mi è sempre piaciuto il Lego. A due anni costruivo ruspe e camion Duplo. A sette mi hanno regalato il treno con motore a pile. Ma è stata una piccola macchina a retrocarica che mi ha aperto il fantastico mondo del Lego Technic. Da quella in poi ho cercato progetti sempre più difficili: tre anni fa ho montato da solo l’auto da corsa 24h, lunga 55 cm con fari luminosi e portiere motorizzate. Poi l’elicottero da carico e la ruspa da cantiere. L’anno scorso ho iniziato a creare macchine di mia invenzione utilizzando i tanti pezzi che avevo. Il Lego Technic è fantastico perchémi permette di creare macchinari e marchingegni: cioèproprioquello che mi piace. Da quest’anno,per costruire cose sempre più complicate, ho cominciatoa usare nei miei progetti anche i motori. Ho iniziato con un montacarichi e un carroarmato. Per Natale mi hanno regalato il radiocomando per l’attivazionea distanza e l’ho subito provato su una macchinina telecomandata creata da me. Grazie ai pistoni pneumatici,che ho trovato nella macchina taglia-alberi, ho potuto realizzare un camion con rimorchio ribaltabile. L’ultima idea che ho avuto è...

Read More

Merenda solidale rules!

Anche quest’anno i nostri ragazzi hanno dato il meglio di sé per rendere allegra e partecipata la merenda solidale. Complimenti a tutti per l’impegno e...

Read More

Orientarsi per il futuro: i laboratori con la scuola Rondani

Nell’ambito dell’orientamento per l’anno scolastico 2018-2019, la nostra scuola ha organizzato, in collaborazione con l’Istituto tecnico tecnologico Camillo Rondani, mini-stage per le classi terze in orario scolastico: gli studenti hanno potuto prendere parte attiva a laboratori di Fisica (con prove su elettricità), Disegno 2D e Modellazione 3D al computer, Chimica (con prova cromatica dei coloranti), Inglese (con esercitazioni in lingua al...

Read More

30 modi semiseri per sopravvivere alla scuola (e vivere felici).

Autori: gli studenti della classe 3C Non utilizzare il cellulare: se non funziona, fattene una ragione. Non dormire in classe (anche se io lo faccio sempre). Non fare lo stupido o giocare con il telefono. Cerca sempre un modo per rendere la giornata divertente. Non abbatterti per un brutto voto, cerca di dare il massimo in ogni cosa. Non ascoltare il burlone della classe mentre distrae tutti quanti. Durante le verifiche, non farti prendere da un attacco di panico. Durante le lezioni, ascolta. Non praticare buchi nel muro: ci ha già pensato qualcun altro. Stai attento e prendi appunti, possibilmente con una calligrafia leggibile. Non prendere la scuola né sotto gamba né troppo seriamente. Cura la tua vita sociale anche se studi molto. Non essere frettoloso quando fai gli esercizi, però cerca di essere abbastanza veloce per non andare a letto alle due del mattino. Copia. Copia tutto quello che puoi. Non farti scoprire mentre copi. Asseconda il professore (fai il cocco). Cerca di fare il meno possibile e di ottenere il massimo risultato. Usa tutto ciò che ti circonda per raggiungere i tuoi obiettivi. Non farti distrarre dai tuoi compagni di banco o da altri (s)oggetti inutili. Stai in bagno più a lungo possibile. Non dire in faccia ai prof ciò che pensi davvero di loro. Quando sei a casa, invece di farti venire l’emicrania sul telefono, fattelo...

Read More

Campioncini di canto

Dopo avere vinto un premio nel concorso di canto lirico Pellizzoni Young, un coro composto da studenti della classe 1H della scuola primaria Cocconi, si esibirà, nella serata del concerto finale del 7 dicembre 2018, presso il Teatro G. Ferrari Burattinaio di Sissa. Il concorso, giunto alla sua XIII edizione, è organizzato dall’associazione Parma OperArt, in collaborazione con il Comune e la Proloco di Sissa Trecasali, ed è destinato ai cori di voci bianche delle scuole pubbliche statali e non-statali, private e paritarie, scuole di musica, conservatori, associazioni di cori per bambini e adolescenti. Il suo scopo è promuovere il confronto costruttivo tra insegnanti e alunni, premiando la dedizione al linguaggio artistico musicale come strumento di arricchimento personale e interdisciplinare, coinvolgendo il pubblico giovane alla lirica. Il premio, vinto dai nostri giovani campioni della lirica, sarà donato al nostro istituto. Congratulazioni!...

Read More

trasparenza

trasparenza

Dal 1 gennaio 2018

Collegamenti rapidi