Autore: marco1968

Perché è importante fare festa

Lo scorso 5 giugno, presso il Wopa di Parma, abbiamo celebrato, come da tradizione, la festa di fine anno scolastico del nostro istituto. Ci rende particolarmente orgogliosi constatare come l’evento sia stato apprezzato dai nostri ragazzi e dalle famiglie. L’obiettivo che ci spinge, ogni anno, a organizzarlo, è quello di creare una situazione in cui genitori, studenti e docenti possano stare insieme per condividere momenti di ilarità, riflessione, testimonianza e gioia. Nonché per dare l’occasione al dirigente di celebrare, a mo’di suggello, il compimento di un percorso formativo di tre anni, chiamando per nome, ad uno ad uno, gli studenti delle classi terze a salire sul palco con lui per prendere parte al momento del lancio del cappello in stile college americano; faccio qui presente che i cappelli vengono, ogni anno, fabbricati artigianalmente dai nostri ragazzi, guidati dagli insegnanti di Tecnologia e/o Arte, perché è sempre buona cosa essere un po’autoironici. Siamo rimasti stupiti, com’è sempre avvenuto – da tre anni a questa parte –, della serietà con cui i nostri ragazzi hanno preso parte alla festa. Hanno rispettato il dress code che avevamo comunicato. E, nonostante la concitazione, quelli in “prima linea”, chiamati a leggere o recitare sul palco, hanno saputo tenere a bada le emozioni e con grande coraggio e determinazione ci hanno fatto ridere e anche pensare: ci hanno fatto pensare alla fortuna di averli avuti con...

Read More

Giovani lettori crescono

Si sta avviando alla conclusione un laboratorio di Lettura  che, in differenti modalità e proposte, ha coinvolto le alunne e gli alunni della classe 1° G  del nostro istituto. L’invito nel mondo della letteratura è gradualmente passato attraverso la proposta di testi di vario genere e difficoltà a cui gli alunni si sono avvicinati secondo le proprie inclinazioni, attraverso scelte personali supportate dall’insegnante. La lettura ad alta voce alternata a quella individuale e/o di piccolo gruppo, è diventata una routine che ha fornito agli studenti l’opportunità di fare connessioni con le loro esperienze, riflettere su alcuni aspetti legati al loro mondo emotivo e di crescita, guidare nella complicata rete della scrittura letteraria acquisendo a poco a poco maggiore fiducia. L’opportunità di parlare e di scrivere sui testi letti o ascoltati è stata accolta dalla classe con molto entusiasmo, rivelandosi una strategia vincente anche in termini di inclusione e di partecipazione attiva. Il laboratorio di lettura ad alta voce del testo A piedidel giornalista e scrittore Paolo Rumiz, si è concluso il 16 aprile scorso, con l’incontro con il regista e documentarista Alessandro Scillitani. Il regista, che accompagna ormai da anni il giornalista triestino nei suoi viaggi, catturando immagini bellissime come sfondo a testi altrettanto profondi e suggestivi,  è stato “bersagliato” da domande sul famoso taccuino dello scrittore, sulla magia della scrittura e del viaggio inteso come ricerca di spunti...

Read More

We are the champions!

I ragazzi e le ragazze del Gruppo sportivo di calcio a 5 categoria Cadetti e Cadette, dopo aver disputato un ottimo torneo, classificandosi prime nelle fasi eliminatore e finali, si sono aggiudicati il titolo di campioni provinciali ai Giochi sportivi studenteschi. In attesa delle comunicazioni delle Finali regionali i ragazzi del Parmigianino portano a casa una bella doppietta di medaglie d’oro. I giovani calciatori sono stati guidati negli allenamenti pomeridiani dal professore di Educazione Motoria Vincenzo Dell’Agli. Qui di seguito le formazioni: Categoria Cadetti Annan Isaac, Biselli Andrea, Bocchia Matteo, Corniali Francesco, Dumitru Alesio, Novari Emiliano, Ravanetti Matteo, Reggianini Filippo, Russo Cristopher, Wilson Joel, Scrofano Gioele. Categoria Cadette Lmounni Hiba, Molinari Maddalena, Pini Virginia, Peviani Giada, Habli Douaa, Perjegaj Joana, Marinetti Gaia, Papakristo Giulia, Rega Anita, Amenta...

Read More

La strada che porta verso il futuro

Il Parmigianino non è rimasto insensibile davanti all’«onda verde»: i nostri ragazzi hanno partecipato ad alcune iniziative sull’ambiente e il cambiamento climatico che hanno avuto luogo anche Parma. Lo scorso 29 marzo, la 3F ha partecipato ad un’operazione ecologica di pulizia dell’ambiente. Insieme ad un gruppo di Parma, che si chiama “I monnezzari”, gli alunni hanno aiutato a ripulire il greto del Parma. L’iniziativa è stata realizzata nell’ambito del progetto Cittadinanza che la nostra scuola sta portando avanti in collaborazione con il Comune di Parma. Il 15 marzo scorso, le classi 3G e 3H hanno invece preso parte alla marcia per il clima, organizzata dal coordinamento locale del movimento Fridays for Future: perché «sappiamo che non vi è altra strada da percorrere, se non quella che porta verso il...

Read More

Mattia Manghi. Un piccolo Leonardo da Vinci

Mattia Manghi è uno studente di prima media che trovi per il corridoio di scuola a mostrare le sue invenzioni. Un piccolo Leonardo da Vinci che costruisce cose meravigliose per un ragazzino della sua età. Mi ha talmente affascinato che gli ho chiesto di parlarcene un po’. Mi è sempre piaciuto il Lego. A due anni costruivo ruspe e camion Duplo. A sette mi hanno regalato il treno con motore a pile. Ma è stata una piccola macchina a retrocarica che mi ha aperto il fantastico mondo del Lego Technic. Da quella in poi ho cercato progetti sempre più difficili: tre anni fa ho montato da solo l’auto da corsa 24h, lunga 55 cm con fari luminosi e portiere motorizzate. Poi l’elicottero da carico e la ruspa da cantiere. L’anno scorso ho iniziato a creare macchine di mia invenzione utilizzando i tanti pezzi che avevo. Il Lego Technic è fantastico perchémi permette di creare macchinari e marchingegni: cioèproprioquello che mi piace. Da quest’anno,per costruire cose sempre più complicate, ho cominciatoa usare nei miei progetti anche i motori. Ho iniziato con un montacarichi e un carroarmato. Per Natale mi hanno regalato il radiocomando per l’attivazionea distanza e l’ho subito provato su una macchinina telecomandata creata da me. Grazie ai pistoni pneumatici,che ho trovato nella macchina taglia-alberi, ho potuto realizzare un camion con rimorchio ribaltabile. L’ultima idea che ho avuto è...

Read More

trasparenza

trasparenza

Dal 1 gennaio 2018

Collegamenti rapidi