Autore: marco1968

Il gatto e l’albero di Natale

di Maria Vittoria Soli Erano quasi finite le vacanze e non vedevo l’ora che il mio nemico numero uno, l’albero di Natale, sparisse. Lo odiavo con tutto il cuore, perché era pieno di bellissimi giochi luccicanti che, appena cercavo di afferrare, cadevano e si rompevano. Che imbroglio. Poi finivo anche in punizione e non potevo avere le mie crocchette preferite. Per fortuna, anche il cane, a volte, rompeva quei cosi che gli umani chiamano «palline di Natale» (se li mangiava) e potevo evitare il solito discorso: «Guarda com’è bravo Fufi…». Stavo ancora cercando di capire cosa fosse il Natale, ma già mi piaceva e infastidiva allo stesso tempo. Al contrario dell’albero, il presepio mi piaceva tantissimo, così pieno di statuette da buttare a terra, cespuglietti di muschio da mangiare e montagne di carta da calpestare. Anche le ghirlande erano validi passatempi, potevo portarmele via con me e nasconderle. Insomma, il Natale era bello, ma non bellissimo. Un giorno stavo facendo un agguato a quel tonto del cane, quando sentii le mie umane che parlavano. Quella più piccola disse: «Mamma, ho avuto un’idea: perché non teniamo addobbato l’albero per tutto l’anno, cambiandolo qua e là solo in base alla festività che sta per arrivare o al mese in cui ci troviamo»? Quella grande rispose: «Ma certo, perché no»? Io ero inorridito dalla prospettiva di avere quell’albero malvagio tra i piedi per tutto l’anno....

Read More

Giornata internazionale contro il bullismo e il cyberbullismo

In occasione della “Giornata internazionale contro il bullismo e cyberbullismo”, l’Istituto Comprensivo Parmigianino ha indetto per la giornata di venerdì 7 Febbraio 2020 un incontro tra i ragazzi della scuola secondaria e i funzionari della Polizia postale di Parma. L’incontro sulla sicurezza in Rete, finalizzato a fornire informazioni agli alunni sui rischi e i pericoli, inizierà alle ore 9.00 presso l’Auditorium del plesso Cocconi e coinvolgerà tutte le classi...

Read More

Littérature fantastique. Quatre récits

Nell’ambito del progetto Erasmus, la nostra scuola ha ospitato una ragazza madrelingua francese, proveniente da Reims, Cécile Gruzon, che ha lavorato con le classi di francese 2A, 3A 2B/G, 3B/E. Cécile ha proposto agli alunni di scrivere una storia fantastica: divisi in coppie, come prima tappa, hanno inventato un personaggio, scegliendo quello preferito dalla maggioranza. In seguito, in gruppi di 4/5 alunni, hanno pensato a una traccia, rispondendo a diverse domande (chi, dove, quando, che cosa, come e perché). Una volta scelta anche la traccia, come ultima tappa, ognuno di loro ha scritto un paragrafo su ogni elemento della storia con l’aggiunta di disegni rappresentativi. Gli alunni hanno scelto poi il titolo e un disegno per la copertina. Grazie al contributo di Cécile, che ha unito tutti i paragrafi, si è arrivati alla stesura di quattro storie, in circa due mesi di lavoro, una volta alla settimana. Il momento finale è stato quello della lettura in classe, con grande soddisfazione da parte degli alunni e di Cécile. La Chimère et Snake (classe 3A) La chimère et Snake (3A) Le chat (classi 3B e 3e) Le chat (3BE) Le cheveu qui change Giulio (classi 2B e 2G) Le cheveu qui change Giulio (2BG) Robert (classe 2A) Robert...

Read More

Progetto continuità (ed entusiasmo)

Il 31 gennaio scorso, le classi 5A e 5B della scuola primaria Cocconi sono state accolte dai compagni della scuola secondaria presso il distaccamento. L’occasione è stata importante per tutti: i più piccoli hanno potuto fare esperienza di come potrà essere la scuola media, realizzando di persona che si tratta di un passaggio naturale della propria crescita, di cui non si deve avere paura; i più grandi, invece, hanno messo alla prova le loro competenze, trasmettendo non solo conoscenze ed abilità ma anche passione, responsabilità ed entusiasmo. È stato veramente bello vedere con quanta serietà ed impegno i ragazzi più grandi abbiano accompagnato gli alunni della scuola primaria, che dopo due ore di attività varie, sono ritornati nelle loro aule sereni e soddisfatti!Uno speciale ringraziamento alle prof.sse Berni, Buzzi e Sfulcini per l’impegno e la disponibilità a...

Read More

trasparenza

trasparenza

Dal 1 gennaio 2018

Collegamenti rapidi