Carissimi alunni, genitori, insegnanti e personale tutto, l’avvio di ogni anno scolastico corrisponde ad una serie di attese che coinvolgono non solo la mente, ma anche le emozioni. Mi accingo a svolgere il mio nuovo ruolo con emozione, entusiasmo e senso di responsabilità, pronta a cogliere questa sfidainsieme a tutti voi e al vostro servizio. Porto con me la pratica di venti anni intensi di insegnamento: un’esperienza unica e irrepetibile, perché irripetibile è il momento della crescita di ogni persona. Sarà mia premura mettere questo indimenticabile bagaglio ricco di emozioni, esperienze umane e professionali al servizio di questa nuova comunità educante. Sento di esprimere un doveroso ringraziamento al Dirigente che mi ha preceduto, prof. Andrea Grossi, che mi ha accolto calorosamente e con affetto.

Rivolgo, altresì, il mio saluto al Collegio dei Docenti, al Consiglio d’istituto, alle Organizzazioni sindacali, agli interlocutori delle diverse realtà istituzionali, culturali e sociali con cui la scuola collabora, con l’auspicio di intraprendere un percorso di intenti comuni.

Abbiamo tutti davanti un cammino permeato di grande responsabilità, ciascuno nel proprio ruolo e ognuno con la propria funzione da svolgere, ma nella comunione di intenti e nell’adesione al comune sentire, che è il successo formativo delle giovani generazioni affidate alla scuola.

Inizia, dunque, un nuovo anno scolastico. È un giorno importante per tutti, per chi varca per la prima volta il cancello del nostro istituto e per chi ritorna dopo il riposo estivo. Il mio augurio è quello di avere un anno creativo e sereno. Soprattutto sereno, perché in tutti noi è forte la consapevolezza che la scuola è la cornice valoriale della vita di ciascuno, il punto di riferimento forte in cui ricercare e ritrovare certezze e convinzioni sempre più solide in una società liquida.

Il nostro impegno è quello di creare un ambiente di apprendimento stimolante, creativo, umano, inclusivo, nella convinzione che aiutare gli alunni a crescere sul piano educativo e cognitivo significhi posare una pietra miliareper la formazione di persone complete e testimoni di valori positivi e appaganti per sé e per gli altri.

Gli alunni, le famiglie, le Istituzioni si aspettano molto da noi. Noi ci attiveremo al massimo per essere all’altezza del compito che ci è stato affidato. I nostri sguardi, le nostre attenzioni saranno sempre rivolti agli alunni, alle loro aspettative, ai loro bisogni palesi e inespressi, li comprenderemo e li aiuteremo a crescere e a realizzarsi come persone.

Ho un sogno e, da Dirigente, lo porto a voi, e vi chiedo di realizzarlo con me: è il sogno di una scuola di tutti e per tutti, una comunità che per ciascuno sia luogo in cui stare bene, ambiente di crescita intellettuale e personale, luogo di apprendimento di strumenti e saperi, ma anche di idee e valori, di competenze da portare nel contesto di vita per renderlo migliore.

Io credo che questo sogno possa divenire realtà. Allora chiedo impegno, innanzitutto, a voi alunni: con la vostra genuinità e la vostra spontaneità, insegnate ai grandi la fiducia e la speranza; con loro fate esperienze, guardate il mondo con spensieratezza e voglia di imparare e lasciate che i grandi vi insegnino il gusto del fare e dell’apprendere.

A voi, docenti, che con calore e fervore operativo mi avete accolto fin dal primo giorno, giunga tutta la mia stima e il mio sostegno. Posso intuire le aspettative che ognuno di voi ha maturato e maturerà nei confronti di un nuovo dirigente ma è altrettanto chiaro che ciò mi mette nelle condizioni di maturare delle aspettative nei vostri confronti. Il nostro obiettivo è quello di tutelare il percorso formativo dei nostri ragazzi che vanno orientati verso un tipo di crescita non solo evolutiva ma soprattutto educativa. Chiedo, quindi, a voi di continuare ad accompagnare gli alunni con passione e cura, competenza e professionalità, fiducia ed energia. Accogliete tutti e ciascuno, valorizzate le potenzialità che ognuno porta con sé, aiutateli a coltivare sogni grandi, perché diventino adulti consapevoli e competenti, capaci di far fronte alle sfide cui il mondo di oggi costantemente chiama.

Un saluto va alle famiglie, con le quali, sono certa, nasceranno rapporti di condivisione, di sincera collaborazione. Partecipate alla crescita educativa e formativa dei vostri figli, motivandoli a fare sempre meglio e incoraggiandoli a superare le difficoltà, attraverso la strada del dialogo e del confronto. Credete in loro e nelle loro possibilità e, con gli insegnanti siate collaborativi, comprensivi, per offrire loro punti di riferimento e trampolini di lancio verso esperienze sempre nuove e significative.

Un grazie va ai collaboratori scolastici che saranno al fianco degli alunni per rendere gradevole l’ambiente scuola e fornire supporto durante le attività di ogni giorno. Un grazie anche alla DSGA e al personale di segreteria, la cui collaborazione, fin dai primi giorni, si è rivelata per me preziosa ed è per noi tutti indispensabile affinché il nostro Istituto possa funzionare sempre al meglio.

Da parte mia, in qualità di Dirigente, mi assumo l’impegno e la responsabilità di “esserci” con professionalità e umanità, di spendermi ogni giorno con voi e per voi, in ogni cosa e per ogni cosa mi sarà possibile, al fine di costruire un team coeso e motivato, in cui, ognuno nel suo ruolo e con le sue peculiarità, ma insieme agli altri, operi per una scuola che abbia a cuore il benessere e la crescita dei suoi alunni.

Il mio auspicio è che questo nostro Istituto, così ricco di tradizione e di storia per aver formato tante generazioni del territorio, continui ad impegnarsi, valorizzando tutte le esperienze pregresse e, al tempo stesso, favorendo l’innovazione e la qualità. In un sincero abbraccio auguro a tutti un buon anno scolastico!

 LA DIRIGENTE SCOLASTICA

Dott.ssa Mariavittoria Caprioli